lunedì 4 ottobre 2010

-Dante e Virgilio- Come festeggiare nel migliore dei modi xD

Disegno fatto principalmente per DeviantART. Ho finalmente raggiunto le 10,000 visite e mi sembrava giusto festeggiare in questo modo xD
Bè che dire? Perchè ho disegnato Virgilio e Dante? Semplice. Sabato (2 ottobre) sono andata a vedere all'Arena di Verona "La Divina Commedia - L'Opera" una delle cose più belle che abbia mai visto *c*
Dante era un gran figo e aveva una gran bella voce ù.u Virgilio sembrava un panda xD Beatrice la vedevi a volte comparire da una parte all'altra dell'Arena illuminata da un fascio di luce xD
Ho semplicemente adorato quest'opera! Sono stati inscenati alcuni canti dell'Inferno, del Purgatorio e del Paradiso. Quello che mi ha fatto quasi piangere dalla commozione è stato il canto di Pier delle Vigne. Troppo straziante! Il mio cuore stava cedendo a cotanta bellezza e impeto ç.ç
Allo stesso modo mi ha stretto il cuore il canto di Ulisse, le ultime parole strascicate, dette con profonda amarezza. Sembrava davvero che il mare si stesse chiudendo sopra quegli uomini avidi di canoscenza.
Per non parlare del passaggio di Dante al Paradiso (Virgiliooooo non andare via! Che tra l'altro è il canto che ho citato anche in questo disegno) e per ultimo il Paradiso!
Quando Dante e Beatrice in un solo canto di gioia hanno intonato "l'amor che move il sole e l'altre stelle" mi stava venendo un collasso xD
Troppo bello!!!!! Se non avete possibilità di vedere questa meraviglia dal vivo, guardatela assolutamente su Youtube!

Ordunque ho preso la bellissima citazione del XXX canto del Purgatorio, quando Virgilio deve (o per meglio dire, non vede l'ora xD) di lasciare Dante a Beatrice per l'ultimo viaggio in Paradiso.
Ve la cito:

"Ma Virgilio n'avea lasciati scemi

di sè, Virgilio dolcissimo patre,

Virgilio a cui per mia salute die'mi;

né quantunque perdeo l'antica matre,

valse a le guance nette di rugiada,

che, lagrimando, non tornasser atre."

Parafrasi:
Ma Virgilio aveva privato me e Stazio della sua presenza, Virgilio dolcissimo padre, Virgilio al quale mi ero affidato per la mia salvezza; né tutte le delizie del paradiso terrestre che Eva, la prima madre, aveva perduto, poterono impedire che le mie guance, purificate dalla rugiada, si macchiassero di nuovo per le lacrime.

Tenero çvç!!! Dovevo assolutamente disegnare qualcosa che avesse questa meraviglia come citazione xD
AWH Chibi Dante *v*

Nessun commento:

Posta un commento